Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.
Novembre 24, 2020, 17:16:46 pm

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Ultimi Post

Utenti
  • Utenti in totale: 1691
  • Ultimo utente: Mars
Statistiche
  • Post in totale: 205624
  • Topic in totale: 8466
  • Online Oggi: 76
  • Presenze Massime Online: 814
  • (Gennaio 21, 2020, 20:10:26 pm)
Utenti Online
Utenti: 0
Visitatori: 57
Totale: 59
Google (2)

Visitatori

Autore Topic: Steam Family Sharing  (Letto 8314 volte)

Offline Kid Of The Century

  • Global Moderator
  • Fail Member
  • *
  • Post: 1.608
  • Karma: 12
  • Yo, a little help here...?
Re:Steam Family Sharing
« Risposta #45 il: Settembre 26, 2013, 17:02:29 pm »
E' come se invece di prestare il dvd della playstation tu prestassi proprio tutta la console con giochi annessi.

Esatto, e dal punto di vista dell'utente finale non è un granché.

Però, cercando di essere obiettivi, non si possono proprio biasimare per aver fatto una scelta del genere. Prestare un gioco digitale non è come prestare un DVD od un libro.
Se io presto un oggetto ad un'altra persona:

• Non so se e quando mi tornerà mai indietro.
• Non so in che stato mi tornerà indietro.
• L'operazione di scambio richiede tempo e mezzi (io vado dall'amico, o l'amico viene da me).

Con queste premesse sono molto più restio a prestare la mia roba in giro e mi limiterò quindi a poche persone fidate e vicine. Il danno per chi vende l'oggetto è oggettivamente limitato.
Coi giochi digitali invece:

• Posso reclamare l'oggetto quando voglio.
• Non corro rischi di vedermelo tornare danneggiato.
• Lo posso scambiare istantaneamente con chi mi pare, nel mondo intero, senza alzare il sedere dalla sedia.

E' ovvio che con queste premesse, nessuno che commercia vorrebbe avere a che fare con un sistema del genere.

Considerati i vantaggi che Steam ha sempre offerto, e continua a fare, come gli sconti del 75% su giochi vecchi di 6 mesi, francamente le misure per lo sharing mi sembrano ragionevoli.


Per gente che non fa un cazzo tutto il giorno oltre che giocare al PC sarà anche inutile, per quelli che hanno altro da fare è utile. Mio fratellino è ben contento di poter accedere a tutta la mia libreria,  tra viaggi e lavoro se gioco lo faccio praticamente solo la sera quindi tutto il resto del tempo ne può approfittare.

E io sto approfittando al momento della libreria di un amico che non può giocare perchè ha il pc in riparazione e giù di download di dark souls e altre amenità :3

Appunto, questi sono gli esempi per cui il FS è oggettivamente utile.

Vinciogear

  • Visitatore
Re:Steam Family Sharing
« Risposta #46 il: Settembre 26, 2013, 18:57:40 pm »
Però, cercando di essere obiettivi, non si possono proprio biasimare per aver fatto una scelta del genere. Prestare un gioco digitale non è come prestare un DVD od un libro.
Se io presto un oggetto ad un'altra persona:

• Non so se e quando mi tornerà mai indietro.
• Non so in che stato mi tornerà indietro.
• L'operazione di scambio richiede tempo e mezzi (io vado dall'amico, o l'amico viene da me).

Con queste premesse sono molto più restio a prestare la mia roba in giro e mi limiterò quindi a poche persone fidate e vicine. Il danno per chi vende l'oggetto è oggettivamente limitato.
Coi giochi digitali invece:

• Posso reclamare l'oggetto quando voglio.
• Non corro rischi di vedermelo tornare danneggiato.
• Lo posso scambiare istantaneamente con chi mi pare, nel mondo intero, senza alzare il sedere dalla sedia.

E' ovvio che con queste premesse, nessuno che commercia vorrebbe avere a che fare con un sistema del genere.

Considerati i vantaggi che Steam ha sempre offerto, e continua a fare, come gli sconti del 75% su giochi vecchi di 6 mesi, francamente le misure per lo sharing mi sembrano ragionevoli.

This man.

Offline f0rest

  • Fail Member
  • *
  • Post: 1.275
  • Karma: -22
Re:Steam Family Sharing
« Risposta #47 il: Settembre 26, 2013, 19:11:07 pm »
Ma infatti si chiama "Family Sharing" e non "Worldwide Sharing"